Dispositivi medici di protezione

© adobe.stock.com/Sherry Young

Il Consiglio federale ha approvato oggi il progetto di modifica dell'ordinanza sui pagamenti e il commercio con l'estero (PDF, 126 KB) (AWV) presentato dal Ministero federale dell'economia e dell'energia. Il settore sanitario è al centro di questo 15° emendamento all'AWV. In futuro, si applicherà l'obbligo di notifica se le società non appartenenti all'Unione Europea desiderano acquisire quote superiori al 10% in società tedesche che sviluppano o producono vaccini, farmaci, dispositivi di protezione individuale (ad es. maschere per il naso e la bocca) o prodotti medici per il trattamento di malattie altamente infettive (comprese le apparecchiature respiratorie). L'emendamento entra in vigore dopo l'annuncio nel Bundesanzeiger.

Altmaier: "Con l'attuale modifica dell'ordinanza sui pagamenti e il commercio con l'estero facciamo in modo che il Governo federale venga a conoscenza delle acquisizioni aziendali critiche nel settore sanitario e possa esaminarle. L'attuale crisi della corona dimostra quanto possano essere importanti il know-how medico e le capacità produttive proprie in Germania e in Europa in situazioni di crisi. Allo stesso tempo, la modifica rappresenta un importante contributo al mantenimento a lungo termine di un sistema sanitario funzionante in Germania".

Il Ministero Federale dell'Economia e dell'Energia presenterà ulteriori proposte di modifica dell'AWV quest'estate. Esse integreranno la modifica della legge sul commercio estero e sui pagamenti, già adottata dal Gabinetto federale l'8 aprile 2020 e attualmente in corso di elaborazione parlamentare.