Ieri, durante la seconda videoconferenza straordinaria dei ministri del commercio del G20, il ministro federale dell'Economia Peter Altmaier, insieme ai suoi colleghi, ha adottato un catalogo di misure a breve e lungo termine per mitigare gli effetti della pandemia COVID 19 sul commercio globale e sulle catene di approvvigionamento. Nella loro prima riunione straordinaria del 30 marzo, i ministri hanno concordato i primi passi comuni e hanno annunciato lo sviluppo di ulteriori misure concrete.

Altmaier: "La pandemia di Corona ci mostra quanto siamo legati l'uno all'altro. Sarebbe fatale se i paesi cadessero ora nel protezionismo e nell'isolazionismo. Dobbiamo invece lavorare ancora più strettamente insieme a livello internazionale per contrastare insieme gli effetti negativi della pandemia COVID 19 sui flussi commerciali e sugli investimenti. La dichiarazione adottata ieri dai ministri del commercio del G20 e il catalogo delle misure sono importanti segnali di unità. Stiamo compiendo un ulteriore passo verso la stabilità commerciale e il sostegno al multilateralismo. Per me è importante continuare su questa strada nell'interesse di una rapida ripresa economica".

Nella dichiarazione congiunta adottata ieri, i ministri del commercio del G20 si sono impegnati, tra l'altro, a non imporre restrizioni all'esportazione di prodotti agricoli. Ribadiscono inoltre che le restrizioni all'esportazione di forniture mediche devono essere mirate, proporzionate, trasparenti e temporanee, e che si devono prendere in considerazione le eccezioni riguardanti gli aiuti umanitari.

Elementi importanti della dichiarazione riguardano anche gli accordi sull'attuazione accelerata dell'accordo OMC sulla facilitazione del commercio e delle procedure doganali. A più lungo termine, i ministri vogliono sostenere il sistema commerciale multilaterale e portare avanti la necessaria riforma dell'Organizzazione mondiale del commercio. Si riconosce anche l'importanza del commercio digitale per le catene di fornitura resilienti di beni e servizi essenziali.

La dichiarazione congiunta dei ministri del commercio del G20 si trova qui (in inglese) (PDF, 131 KB).