Due persone sedute a una scrivania

© stock.adobe.com/snowing12

La Commissione Europea ha esteso l'8 maggio 2020 il suo quadro speciale temporaneo per gli aiuti di Stato durante la pandemia di Corona (Quadro di riferimento temporaneo). In futuro, gli Stati membri potranno rafforzare la base di capitale proprio delle imprese in crisi a causa della corona, attraverso le cosiddette misure di ricapitalizzazione. Queste misure comprendono l'acquisizione di debiti subordinati, obbligazioni ibride, certificati di partecipazione agli utili, società miste, obbligazioni convertibili e acquisizioni di azioni.

Le misure di ricapitalizzazione consentiranno inoltre al Fondo federale tedesco di stabilizzazione economica (WSF) di avviare tempestivamente i suoi lavori. Il governo federale aveva già notificato il WSF alla Commissione europea il 24 marzo 2020. Le discussioni sull'approvazione ai sensi della legge sugli aiuti di Stato sono ancora in corso e dovrebbero concludersi a breve.

Il ministro federale dell'economia Peter Altmaier: "Il quadro ampliato degli aiuti di Stato presentato dalla Commissione europea è un altro importante passo avanti verso una maggiore flessibilità degli aiuti finanziari all'industria. Molte aziende sono state sprofondate nella crisi dalla pandemia senza alcuna colpa. Anche se ora entra in vigore un graduale allentamento delle regole, dobbiamo preservare la sostanza della nostra economia, se necessario fornendo ulteriore capitale proprio. Perché il nostro obiettivo è di tornare in pista dopo la crisi".