Pacchetto di aiuti di 2 miliardi di euro per le start-up ora disponibile

© iStock/Xavier Arnau

Il pacchetto di aiuti da 2 miliardi di euro per le start-up annunciato il 1° aprile 2020 è completo. Nelle ultime settimane il Ministero federale dell'economia e dell'energia e il Ministero federale delle finanze, insieme al Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW) e alla KfW Capital, hanno elaborato i dettagli del pacchetto di aiuti.

Thomas Jarzombek, rappresentante di BMWi per l'economia digitale e le start-up, ha commentato: "Non si deve permettere a Covid 19 di rallentare le nostre aziende altamente innovative nel loro percorso di crescita. Per questo motivo abbiamo lavorato a fondo per garantire che il pacchetto di aiuti da 2 miliardi di euro sia in vigore e possa ora essere utilizzato dalle start-up e dalle piccole e medie imprese nel prossimo futuro. In questo modo assicuriamo posti di lavoro e innovazioni in Germania.

Dr. Jörg Kukies, Segretario di Stato presso il Ministero Federale delle Finanze: "Oggi ci sono buone notizie per le start-up: il pacchetto di aiuti per le start-up è in vigore. Con lo scudo di protezione per l'avviamento, il governo federale fornisce un aiuto rapido ed efficace a questo importante settore in crescita, che dà lavoro a molte migliaia di persone in Germania. Si tratta di mettere in buona salute le aziende giovani e innovative attraverso la crisi di Corona. Abbiamo bisogno delle idee nuove e creative delle start-up e delle giovani aziende tecnologiche per tornare in pista dopo la crisi. È chiaro che usiamo il denaro dei contribuenti con il senso delle proporzioni.

Il pacchetto di aiuti da 2 miliardi di euro è stato concepito per rivolgersi in modo specifico alle start-up e alle piccole e medie imprese con un modello di business sostenibile. Il pacchetto di aiuti si basa su 2 pilastri:

Pilastro 1 : il Corona Matching Facility:

Da un lato, i fondi di capitale di rischio riceveranno i fondi pubblici aggiuntivi attraverso il nuovo Corona Matching Facility, in modo che gli investitori possano finanziare start-up altamente innovative e promettenti anche durante la crisi del coronavirus. In questo modo si vuole garantire che anche le aziende giovani possano continuare il loro percorso di crescita nella fase attuale. Attraverso il Corona Matching Facility, la cooperazione esistente con partner pubblici, come KfW Capital e il Fondo europeo per gli investimenti, sarà utilizzata per mettere rapidamente a disposizione delle start-up fondi pubblici attraverso fondi di capitale di rischio.

2° pilastro per le start-up e le piccole e medie imprese (senza accesso al 1° pilastro)

Per le start-up e le piccole PMI che non hanno accesso al Corona Matching Facility, si apriranno ulteriori possibilità di garantire il loro finanziamento. A tal fine, ci sarà una stretta collaborazione con i paesi, anche con le aziende nazionali.