Bandiera UE

© iStock.com/instamatics

Oggi il ministro federale dell'economia Altmaier ha partecipato ad una videoconferenza dei ministri del commercio dell'UE in cui si è discusso sulle prime lezioni di politica commerciale che abbiamo imparato da questa esperienza nonché sulle conseguenze della crisi provocata dal coronavirus.

Il ministro federale dell'Economia Altmaier: "La pandemia del coronavirus è una sfida globale con gravi conseguenze per i sistemi sanitari e per l'economia mondiale. Pertanto, ora è fondamentale analizzare insieme ciò che abbiamo imparato per quanto riguarda le nostre catene di approvvigionamento e di creazione di valore, per contrastare le tendenze protezionistiche e difendere i mercati aperti e il mercato interno dell'UE. La risposta a questa crisi non può che essere una maggiore cooperazione internazionale, non una minore. Questo vale anche e soprattutto per la politica commerciale".

Nella videoconferenza sono stati discussi interventi a breve termine, come la riduzione o la sospensione dei dazi doganali sulle merci rilevanti per l’epidemia o l'ulteriore sviluppo delle normative UE sulle esportazioni di dispositivi medici di protezione verso paesi terzi. Inoltre, sono state discusse misure a lungo termine, in particolare del contributo della politica commerciale sulla futura stabilizzazione dei mercati. È importante continuare a sostenere risolutamente il commercio basato sulle regole con l'OMC al centro. Inoltre, i ministri del commercio hanno sottolineato l'importanza di un'ambiziosa agenda bilaterale del commercio, in particolare per diversificare le relazioni commerciali e ridurre così la dipendenza dai singoli Paesi fornitori.