Informazioni sull'abrogazione del decreto generale sui dispositivi di protezione

© adobe.stock.com/Sherry Young

La decisione generale di esportare di dispositivi di protezione sanitaria adottati dal gruppo di gestione delle crisi del governo federale il 4 marzo 2020 e modificata il 12 marzo 2020 viene abrogata.

Il 15 marzo 2020 la Commissione Europea ha emanato il regolamento di attuazione (UE) 2020/402 sul divieto di esportazione di dispositivi medici di protezione verso paesi terzi. Lo scopo di questa misura è di subordinare le esportazioni dal mercato interno verso i paesi terzi ad un'autorizzazione, in considerazione della notevole difficoltà esistente in Europa per quanto riguarda la fornitura di dispositivi medici di protezione.

Di conseguenza scade il decreto nazionale, che fu adottato prima che ci fosse un regolamento europeo. In questo contesto e in vista di un’azione uniforme dell'UE, l'ordinanza del 12 marzo 2020 sarà ora abrogata.

La disposizione generale modificata è stata pubblicata oggi nella Gazzetta nazionale Bundesanzeiger. È entrata in vigore con la pubblicazione nel Bundesanzeiger. L'esportazione di dispositivi di protezione in altri Stati membri dell'UE non richiede quindi più nessuna autorizzazione.

La pubblicazione nel Bundesanzeiger si trova qui (in tedesco) (PDF, 240 KB).